L'atto-creativo-è-un-ordine
L’atto creativo è ordine!
19 ottobre 2017
ho perso tutti i cappelli
Ho perso tutti i cappelli
12 gennaio 2018

Camilleri e il sorriso della trapezista

Camilleri e il sorriso della trapezista

Camilleri e il sorriso della trapezista

Non è un altro dei romanzi del Maestro, ma una sua riflessione sul lavoro dello scrittore che può essere applicata anche a molti altri lavori, come ad esempio quello di un’agenzia di comunicazione.

Tutte le figure che ruotano all’interno di Athena hanno in comune con Penelope – volendo citare un noto personaggio – lo stesso desiderio di fare e disfare, ma non la stessa necessità (liberarsi dei Proci) rappresentata, piuttosto, dal raggiungimento della perfezione che è nella mente del cliente.

Cosa c’entra la trapezista? Il suo sorriso è la chiave di volta dell’aneddoto. La trapezista fa il salto mortale nel vuoto, nel silenzio del pubblico, nel cuore sospeso dei bambini, nel fascio di luce che la segue, e sorride, come se quella fosse la cosa più semplice e naturale di tutte. Lei sorride e la fatica sparisce; lei sorride è il grafico trasforma uno segno in un capolavoro; lei sorride e l’account trasforma un no in un sì; lei sorride e la magia si compie sotto gli occhi di tutti.

Lei sorride e sorridi anche tu perché mettere in discussione la proposta, rischiare tutto a ogni passo vuol dire restare giovani (senza creme e trattamenti), avere una mente elastica e mantenere allenata la propria capacità di problem solving, che poi è il motivo principale per il quale ci si affida ad un’agenzia di comunicazione.