Fuorisalone
Athena è al Fuorisalone!
4 aprile 2017
Ti vergogni di chiedere
Ti vergogni di chiedere? Scopri perché
13 luglio 2017

Come riconoscere le fake news

Come riconoscere le fake news

In aperta campagna, questa notte è stato avvistato un asino che…

Fidarsi di quello che si legge non è sempre facile. Le fake news risultano più interessanti di quelle vere, forse perché soddisfano maggiormente la nostra curiosità e la nostra fantasia. Allo stesso tempo stimolano notevolmente il nostro spirito critico. Bisogna stare attenti a non cadere nella trappola, come fare?

  1. Non fidarsi dei titoli: se sembrano esagerati, scritti in maiuscolo e pieni di punti esclamativi, rappresentano il primo campanello d’allarme.
  2. Guardare bene l’url: in molti casi i siti su cui è postata la notizia si fingono autentici, ma differiscono da quello ufficiale per piccoli particolari.
  3. Controllare le date: quelle delle notizie false potrebbero essere sbagliate e la cronologia non avere senso.
  4. Controllare se altri hanno riportato la stessa notizia: se gli avvenimenti non vengono ripresi da nessun’altra fonte, è molto probabile che non siano vere; se però le fonti sono attendibili, è più probabile che sia veritiero.
  5. Da ultimo, va considerato che alcune notizie sono intenzionalmente false! Qui solo la propria capacità critica può essere utile per capire cosa sia vero e cosa no.

In generale il fenomeno non è nuovo, da sempre pettegolezzo e invenzione (calunnia nei casi peggiori) hanno arricchito i racconti di vicende vere o parzialmente. La differenza rispetto al passato è che tutto si diffonde molto più rapidamente perché siamo costantemente connessi, ma non per questo la nostra capacità di discernimento è meno acuta di prima.